home



Oggi sulle montagne Nuba si può disporre del seguente personale medico:

- 1 medico per 300.000 persone

- 1 infermiera qualificata per 50.000 persone

- 1 medical assistant per 50,000 persone

- 1 ostetrica per 50.000 persone

- 1 community health worker per 5.500 persone


Questi dati riflettono una realtà terribile su una popolazione stimata di circa 2 milioni di abitanti. Inoltre questo personale medico, il più delle volte, non è retribuito, per questo motivo molti di loro sono costretti a coltivare la terra per avere il cibo necessario.

Non esiste in tutta la zona dei Monti Nuba, un progetto per le vaccinazioni. Per ottenere questa profilassi, bisogna cercare di raggiungere i centri governativi, lontani, a volte, più di quattro giorni di cammino.

 

Malattie più diffuse

· Nelle contee di Heiban e Nagorban, quasi tutti gli anni, si ripresenta una forte epidemia di meningite.

· Poliomielite e Tubercolosi sono malattie comuni in queste aree e non esiste centro medico per curarle.

· La malaria è presente in quasi tutta l’area delle montagne Nuba.

· Sono stati rilevati casi di Guinea Worms e di Lesmaniosi (Kala Azar).

· Frequenti sono i casi di Tetano neo-natale; per debellarlo basterebbe vaccinare le mamme.

· Il morbillo è causa di un alto tasso di mortalità in tutta la zona.

· La mancanza di sale nella zona crea problemi tiroidei con grossi gozzi che necessitano di un intervento chirurgico.

· La lebbra è ancora fortemente presente, ma non esistono più centri per la diagnosi e la cura.

· Ferite di armi da fuoco, traumi psicologici dovuti dalla guerra, AIDS, gonorrea, sono purtroppo molto frequenti.

· Casi di dissenteria, mal nutrizione, marasma, bronco polmoniti, infezioni intestinali e respiratorie, sono patologie presenti che potrebbero essere curate con adeguate medicine.

· Anemie (comune in donne incinte), parti complicati, nascite premature, mortalità neo-natale elevata, sono il frutto di una carenza sanitaria perenne.

 

La seconda causa di mortalità per le donne delle montagne Nuba, è causata dagli stupri e dagli assassini, quasi sempre causati dalle truppe dell’esercito di fondamentalisti islamici.

Il 25% della mortalità della popolazione dei Nuba, è stata causata dalla guerra e dalle conseguenze delle ferite non sufficientemente curate e sanate.

Molte malattie sono causate da vermi intestinali e non esistono laboratori che possano diagnosticare l’origine o il tipo di infezione.

La mancanza di acqua “pulita”, e di servizi igienici è spesso causa di gravi malattie; la scarsità delle piogge, crea malnutrizione, marasma, specialmente nei bambini.

Per poter usufruire delle strutture sanitarie esistenti nell’area governativa, occorre pagare. La maggioranza dei pazienti non possiede il denaro richiesto per l’assistenza medica, e ciò rende quasi impossibile l’accesso agli ospedali. In questo modo viene negato un diritto che ogni persona di questo mondo dovrebbe avere.

 

Ci si prefigge di costruire una struttura che possa rispondere alle richieste di bisogno essenziale nel campo della salute, con interventi chirurgici non complicati e la distribuzione di farmaci.

 


- formazione del personale locale per la manutenzione e la funzionalitè della struttura, in campo sanitario,

- sostegno del lavoro sul territorio e sensibilizzazione della popolazione.

Ad esempio il recupero delle TBA (traditionel birth attendant) ostetriche locali, educazione e formazione sanitarie nei villaggi, promozione della campagna di vaccinazione, programma per la lotta alla tubercolosi e alla lebbra.

Inoltre, supporto tecnico organizzativo rivolto al personale sanitario, compresi gli aggiornamenti professionali.

 

La struttura ospedaliera sarà così composta:




Una sala operatoria per casi di emergenza chirurgica

Sala travaglio

Sala parto

Sala sterilizzazione

Reparto per degenza ammalati interni (post-operatorio)

Reparto maternità

Reparto isolamento per tubercolosi e lebbrosi

Reparto pediatria

Magazzino farmaci e materiale sanitario

Cucina

Ufficio accettazione pazienti e gestione ospedaliera

Alloggi per personale medico e paramedico - 8 stanze

2 Recipienti per acqua da 15.000 litri cadauno

Recinzione ospedale

Casa per guardiani

Reparto degenza  medicina generale 35 posti letto

Sala per medicazioni e pronto soccorso

Sala per laboratorio

 

guarda le foto